ScuolaDigitale Tim: il progetto per avvicinare i giovani alla tecnologia

Un nuovo progetto “ScuolaDigitale”, è stato promosso da Tim nell’ambito del protocollo di intesa siglato con il Miur. Lo scopo? Portare in aula l’Internet of Things e la Robotica.

Il progetto ha preso il via da L’Aquila ed ora arriverà anche a Milano, Firenze, Roma, Padova, Bari, Torino, Bologna, Catania, Napoli, Genova, Matera, Udine, Cosenza e Cagliari.

“ScuolaDigitale Tim” è previsto per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado.

Per ora il progetto coinvolgerà circa 3000 studenti di età compresa tra gli 11 e i 13 anni. Il metodo previsto è lo studio in laboratori, basati sul modello di creative- learning. In questo modo i ragazzi, avranno la possibilità di utilizzare sensori e attuatori per poi essere guidati nella realizzazione di un vero robot. L’obiettivo della realizzazione del robot è quello di svelare ai ragazzi i principi dell’IoT e della comunicazione Machine 2 Machine.

L’obiettivo di “ScuolaDigitale Tim” è quello di trasformare i giovani studenti trasformandoli da passivi fruitori di tecnologia a utilizzatori consapevoli e attivi.

Oltre alla formazione in aula, i contenuti multimediali, saranno resi disponibili su una piattaforma studiata appositamente chiamata scuoladigitale.tim.it.

Rendere i contenuti disponibili a tutti dà la possibilità di raggiungere sia chi ha partecipato alle lezioni in aula, sia i potenziali ragazzi interessati e le loro famiglie.

Concluso il progetto, verrà lanciato un contest online “Share the code” aperto a tutti gli studenti con l’obiettivo di raccogliere dei prototipi realizzati grazie alle competenze acquisite durante il corso.

Nella prima edizione, (2016) “ScuolaDigitale Tim” si è rivolta inizialmente ai docenti (ben 4500) con l’obiettivo di avvicinarli agli strumenti digitali.

Fonte

Sei social? Condividi!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *